Agriturismo Fonte Chiara | Territorio ed Eventi
648
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-648,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-14.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Territorio ed Eventi

Prenota il tuo soggiorno alla tariffa migliore

Gubbio

La città di Gubbio con il suo ampio territorio è collocata nell’area nord-orientale dell’Umbria, tra la Toscana e le Marche.

Zona prevalentemente montuosa, delimitata ad est dalla catena appenninica e ad ovest dalla valle del Tevere, è ricca di bellezze naturali e tesori d’arte dove storia, cultura e paesaggio convivono in una simbiosi armonica.

Accanto a centri storici di straordinaria bellezza e suggestione che conservano testimonianze eccellenti dell’epoca medievale, offre una natura con ambienti incontaminati e produzioni artigianali artistiche che testimoniano la maestria secolare di una consolidata abilità.

Gubbio è un centro di 35.000 abitanti, con attrattive storiche che risalgono a svariati periodi. Il Palazzo dei Consoli del XIV secolo ospita la più ampia collezione di manufatti di epoca romana dell’Umbria.

Gubbio ospita capolavori architettonici che simboleggiano e richiamano la potenza di questa città-stato medievale.

Cenni storici

Tracce di insediamenti preistorici nel territorio eugubino sono documentate fin dal Paleolitico medio. Recenti campagne archeologiche hanno portato all’individuazione di siti dell’Età del Bronzo, molto prossimi alla città.

Gubbio fu centro importante degli umbri, come testimoniano le Tavole Eugubine (III-I sec. a.C.), il più notevole cimelio epigrafico dell’Italia preromana. Si tratta di sette tavole in bronzo che contengono prescrizioni rituali per particolari cerimonie e danno anche indicazioni sull’ordinamento della città-stato iguvina.

Gubbio strinse alleanza con Roma fin dal III sec. a.C. divenne fiorente nei primi tempi dell’Impero, come testimoniano ancor oggi numerosi resti archeologici, tra cui quelli del Teatro Romano, ancora utilizzato per spettacoli nella bella stagione.
Nel corso dell’XI sec. Gubbio passò a un proprio autogoverno comunale. Sia il Barbarossa (1163) che Enrico VI (1191) riconobbero ai consoli eugubini un’ampia giurisdizione e privilegi.

Gubbio raggiunse un elevato numero di abitanti, si svilupparono le arti (specie quella della lana), vennero edificate le nuove mura e gli imponenti palazzi comunali.

La dominazione dei conti e dei duchi di Urbino diede luogo a un periodo di relativa floridezza civile e artistica, soprattutto sotto la signoria di Federico di Montefeltro. Con Federico si iniziò la costruzione in forme rinascimentali del Palazzo Ducale. Gli eugubini restarono fedeli ai signori di Urbino anche durante le brevi dominazioni del Valentino (1502) e di Lorenzo dei Medici (1516-1519).

Successivamente Gubbio passò allo Stato della Chiesa e nel 1860, poco dopo l’annessione al Regno d’Italia, Gubbio fu aggregata all’Umbria.

Eventi

  • Le date di alcuni eventi a Gubbio nei prossimi giorni. Prenota ora il tuo soggiorno e vivi il territorio! Romeo & Giulietta   Gubbio Summer Festival Gubbio al tempo di Giotto XXXVII Mostra mercato nazionale del tartufo bianco  ...

  • TESORI D’ARTE NELLA TERRA DI ODERISI   Per maggiori informazioni: www.gubbioaltempodigiotto.it Scopri tutti gli eventi a Gubbio!...

  • Mostra mercato nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari   Scopri tutti gli eventi a Gubbio!...

Assisi

Situata sulle pendici del Monte Subasio, e’ la citta’ di S. Francesco. Il centro storico medievale e’ organizzato sugli antichi tracciati romani; sulla Piazza del Comune si affacciano il Palazzo del Capitano del Popolo, il Palazzo dei Priori e il tempio di Minerva. Famosi sono il Sacro Convento francescano con la Basilica ampiamente affrescata da Giotto, la trecentesca chiesa di S. Chiara, la chiesa di S. Maria Maggiore con gli affreschi del Pinturicchio e la Rocca Maggiore, disposta su un’altura che guarda sulla città.

Perugia

La città, già intorno alla metà dell’XI secolo, si era organizzata, amministrativamente, in cinque rioni o borghi, denominati dalle rispettive porte medievali, corrispondenti a quelle originarie di epoca etrusco-romana: Porta Sole, Porta Sant’Angelo, Porta Santa Susanna, Porta Eburnea, Porta San Pietro. La progressiva espansione urbana, già dal XIII secolo, determinò il protendersi dei borghi fuori dalle porte verso il contado, sviluppando una struttura a forma di stella, configurata su antiche direttrici viarie, lungo le pendici del colle.

Lago Trasimeno

Il Lago Trasimeno e’ il piu’ grande specchio d’acqua dell’Italia peninsulare, il quarto per estensione in tutta Italia. E’ di origine fluviale e forse in parte tettonica. A forma di cuore, si estende su una superficie di 128 kmq. Le sue acque sono profonde al massimo 6m, ha rive basse, falcate, a tratti orlate da canneti, circondato da verdi colline coltivate a vite e olivo, con appezzamenti ortivi e destinati a piante industriali, insediamenti rurali.

Umbria in volo!

umbria in volo
Guarda il video
Esplora la bellezza dell’Umbria!

Richiedi Disponibilità

Prenota ora comodamente dal nostro sito!
Don`t copy text!